Lettere Al Futuro

26 gennaio 2008

giornata della shoah-un libro per l’adolescenza senza turbamento

Filed under: SalaLetture — adriano49 @ 21:09

aiutiamo i nostri figli a ricordare ,senza far rumore,con tanto tatto e con dolcezza e con parole appropriate rispondiamo alle loro domande.Un libro adatto ad una lettura per tutti grandi e piccini,buona lettura.

Anche questo libro fa parte dell’iniziativa curata dall’amico RICKGAV per ricordare la giornata della SHOAH .

Rosa Bianca

di ROBERTO INNOCENTI

L’autore

Roberto Innocenti è nato a Bagno di Ripoli (Firenze) nel 1940 ed è considerato uno dei migliori illustratori europei.

La storia

In una piccola città tedesca piena di bandiere naziste e di slogan scritti sui muri, vive Rosa Bianca, una bambina come tante, che insieme agli altri guarda passare i carri armati e i camion pieni di uomini in divisa allegri e marziali. Ma dove vanno quei camion? Nessuno lo sa, anche se i pesanti automezzi continuano ad attraversare la città per mesi. Rosa Bianca è così colpita che segue, correndo, le tracce di un automezzo che tra le tante persone trasporta anche un bambino, che era riuscito a scappare, ma che è stato poi fatto risalire: vuole sapere dove porteranno quel bambino. A furia di correre si ritrova in aperta campagna e scopre un recinto di filo spinato oltre il quale si trovano squallide baracche e bambini scheletrici con abiti a strisce e una stella gialla sulla casacca. Un bambino le dice di aver fame e Rosa Bianca gli dà la sua merenda. Da quel giorno e per tutto l’inverno Rosa Bianca porta ai bambini tutto il cibo che riesce a trovare, mentre i convogli di soldati si fanno di nuovo frequenti, ma stavolta portano uomini stanchi e avviliti. La gente incomincia a fuggire dalla città, soldati feriti chiedono aiuto. Rosa Bianca corre nel bosco a vedere che cosa è successo, ma non trova più niente, nè le baracche, nè il filo spinato. Intanto compaiono dei soldati che sparano all’improvviso. La città è distrutta, la mamma di Rosa Bianca aspetterà invano la sua bambina, ma nel bosco a poco a poco gli alberi rimetteranno le foglie e i fiori torneranno a nascere.

Il libro

Questo libro, composto di venti splendide tavole e di un testo molto breve, è generalmente riservato alla letteratura per l’infanzia, anche se in realtà è adatto a tutte le età. Rosa Bianca è un testo per immagini, poetico e didattico nello stesso tempo. Ma soprattutto Innocenti mostra, senza però descrivere, ci fa capire la tragedia che si sta vivendo in Germania attraverso minuziosi dettagli senza però spiegare, ed è forse questo il suo pregio più grande. L’autore guarda il mondo con gli stessi occhi della protagonista: Rosa Bianca non sa perchè ci sono i soldati, non capisce la guerra se non attraverso ciò che vive lei stessa, il poco cibo, la gente sempre più triste, i bambini in mezzo a quelle baracche. Questo sguardo infantile è infondo lo stesso di un lettore-bambino che, guardando queste figure, vorrà sapere e avrà bisogno di un adulto che risponda alle sue domande. Ma l’orrore va affrontato e sconfitto e di questo i bambini sono forse più consapevoli degli adulti. Forse è proprio pensando a loro, alla loro forza e alla speranza che rappresentano, che Innocenti ci ha regalato l’ultima tavola del libro: il dolore non può essere cancellato, sarà sempre con noi, in noi, ma nulla potrà impedire che boschi e prati tornino verdi e che la pervinca fiorisca ancora per consolarci e per non farci dimenticare.

 


Annunci

Lettere al futuro apre uno spazio dal nome Democrazia Al Futuro

Filed under: DemocraziaAlFuturo — rossaurashani @ 17:21

Dopo la nascita di questo blog, quotidianamente ci troviamo sollecitati da mille argomenti. Uno di questi è la politica e la democrazia che dovrebbero essere sinonimi della stessa cosa.

Il nostro Paese, e non solo, sta attraversando tempi veramente difficili, ci troviamo ogni giorno a vivere situazioni sempre più complesse e sempre più deludenti. La vita è difficile e quasi tutti dobbiamo fare i conti con una capacità di acquisto che per alcuni si è dimezzata, insomma l’Italia è più povera, è staticamente bloccata tra la corruzione e la malversazione, è un paese che non si riconosce più, tra cumuli di spazzatura e classe politica indegna, la gente è stufa, sfiduciata, non crede più in nessun valore.

Questo cappello, non vi deprima, credo che quando si raggiunge il fondo di una situazioneo meglio quando una situazione orribile si presenta, secondo me esiste nel problema, sempre e comunque la soluzione dello stesso.

Pertanto, vorrei aprire questa sezione con l’invito a una discussione che ovviamente parta dai fatti di oggi, che pesano gravemente sul nostro modo di pensare, ma sopratutto che questi commenti si facciano promotori di idee, riflessioni, proposte, atte a predisporre quel Futuro che è stato rubato ai nostri Figli, sia che siano nati, sia che debbano ancora vedere la luce.

Ogni figlio ha diritto ad un mondo migliore, e se fino ad oggi non siamo riusciti a conquistarglielo, cerchiamo insieme la strada per pianificarne uno futuro migliore.

Aprirei la discussione su tre punti che mi sembrano importanti da trattare:

– L’olocausto, ovvero l’importanza della memoria perchè in futuro cose simili, non succedano più.

– La questione morale. Come rendere etica e morale la politica e le azioni di ogni individuo.

– Come impegnarci per cambiare la classe politica e riappropriarci del nostro potere di elettori.

Spero di non aver tralasciato troppo, ma si sa che non è facile.

Rossaura

Crea un sito o un blog gratuitamente presso WordPress.com.