Lettere Al Futuro

6 febbraio 2008

L’imprenditore e i figli

Filed under: Lettere — factum2 @ 00:12

Mi ha colpito la storia di questo imprenditore che nostante tutto fa fatica a parlare con i figli, leggendo la parte finale dell’articolo pensavo a questo Blog e a come un intervista a un giornale può essere l’occasione di una lettera al futuro.


Ora stanno per terminare i lavori di ampliamento del nuovo capannone industriale. Che, ci dice con una punta d’orgoglio questo signore che a novembre ha tagliato il traguardo degli 83 anni, diverrà un punto di riferimento per tutto il settore. Ce lo fa visitare a passo spedito con la temperatura corporea che in quell’ambiente in costruzione si abbassa inesorabilmente. Lui non fa un plissé, noi al contrario barbelliamo. Ma cerchiamo di stargli dietro. Durante una benedetta sosta prima di riprendere il tragitto verso gli uffici gli giriamo una domanda semplice. E il Cogliati risponde così: «Chi me lo fa fare? Mi sento come un giovane di vent’anni. Dio mi ha dato la salute e io, facendo quello che faccio, lo ringrazio tutti i giorni. Mi ha dato anche figli che lavorano con me e io questo non lo scordo mai. Ecco, posso dire che ho costruito questa azienda perché amo i miei figli. Spero se ne siano accorti perché mi è difficile dirglielo in faccia. Allora possono anche sopportare il mio essere un po’ un rompiscatole, ma a fin di bene».

Tutto l’articolo qui link

Annunci

Crea un sito o un blog gratuitamente presso WordPress.com.