Lettere Al Futuro

17 marzo 2008

Fiori d’acciaio

Filed under: Lettere — mt70 @ 19:22

“Fiori d’acciaio” è un film di qualche anno fa, un po’ mieloso, come lo sanno essere i film holliwodiani, ma che racconta una indiscutibile verità: ogni donna è bella, ogni donna è coraggiosa, ed è tanto più bella quanto più è coraggiosa.

E questo è vero oggi, con tutte le difficoltà del nosto tempo che ci impone di essere sempre in prima linea, come lo era ieri, quando sommessamente le nostre antenate con piccoli gesti cercavano di conquistarsi un po’ di libertà.

A volte però il nostro essere d’acciao fa dimenticare a qualcuno che siamo sempre dei fiori e che non vogliamo smettere di esserlo, perchè in quel caso cesseremmo di essere quello che siamo, un inscindibile miscuglio di dolcezza e forza, di comprensione e fermezza, di accettazione e volontà.

E allora voglio dedicare questo piccolo post alle donne che conosco e che rappresentano questo archetipo:

Alle mie bisnonne Eugenia, che ha pianto un figlio morto a vent’anni per una stupidaggine e Sofia, uno scricciolo di quaranta chili che ha partorito 17 figli, alle mie nonne Veronica che ho amato tanto di più da quando non posso più parlarle, ed Assunta che non ho mai conosciuto, alla mia mamma che tra tante difficoltà e contro ogni ostacolo mi ha fatto crescere con la curiosità del mondo e mi ha insegnato che un libro in più è più bello di un vestito in più, a me quando sono madre e padre per tre figlie, alle mie ragazze, quando i loro professori mi dicono che si sente che provengono da una famiglia “femminile” per la loro forza da donne adulte, a mia sorella che nel terzo millennio ha preso una decisione che rimanda al passato, ma non per questo è meno degna del mio rispetto, ed è diventata una suora, all’altra mia sorella che in una famiglia cattolicissima è dichiaratamente atea, e l’estate scorsa a Villa Ada si è presa un bello spavento al concerto della Banda Bassotti.

Ognuna di noi è come è , e il nostro rivendicarlo ogni giorno con intensità, è simile all’ostinazione che ha un fiore nel cercare la luce e la vita.

Lo voglio però dedicare anche alle tante donne che ho conosciuto nella mia recente frequentazione del web, che conosco solo con il loro nick o poco più, e che però dicono tanto di loro, della loro solo apparente contraddizione, che le fa essere fragili e tenaci, tutte diverse, tutte con la loro personalissima maniera di interpretare il loro modo di essere donne, e poichè non posso nominarvi tutte, care mie amiche, lo voglio dedicare in particolare ad una di voi:

Audrey, Sara, se me lo permetti, queste righe sono per te.

 

 

Annunci

11 commenti »

  1. Questo post è straordinario. E non scherzo.

    A cominciare dalla frase: “…indiscutibile verità: ogni donna è bella, ogni donna è coraggiosa, ed è tanto più bella quanto più è coraggiosa”

    Sono d’accordo, è bellissimo vedervi camminare per le strade tortuose di questo mondo impazzito, e mettere insieme il vostro essere persone, il vostro prendervi cura di noi, di voi, dei figli che insieme abbimao provato a fare.

    per proseguire con: “…il nostro essere d’acciao fa dimenticare a qualcuno che siamo sempre dei fiori e che non vogliamo smettere di esserlo”
    Giusto, voi siete più che fiori. Siete fafalle che danzano nel vento, spesso impetuoso, della vita. E volate leggere e colorate, spesso con il sorriso anche se dentro state morendo di dolore.
    Voi, che ci reglate la gioia più grande, quella di essere padri.

    Alle tante donne splendide che ho incontrato, e ad una, la più splendida di tutte, è andato il mio pensiero leggendoti.

    Grazie.

    Buona serata…
    Carlo

    Commento di Comicomix — 17 marzo 2008 @ 19:44 | Rispondi

  2. Grazie..Maria Teresa..non so dire altro.
    Tvb e tu sei la dimostrazione che in questo strano mondo “virtuale” si può essere davvero più vicine di quanto ci siano molte persone nella realtà.

    Commento di Audrey — 17 marzo 2008 @ 19:45 | Rispondi

  3. Un post meraviglioso!
    Mi associo alla tua dedica a Audrey e soprattutto, riconoscendomi nella tua definizione

    che però dicono tanto di loro, della loro solo apparente contraddizione, che le fa essere fragili e tenaci, tutte diverse, tutte con la loro personalissima maniera di interpretare il loro modo di essere donne

    immodestamente vorrei ringraziarti e ridedicarti dal profondo del mio essere donna il tuo post!
    Un caro abbraccio, Lisa

    Commento di lisa72 — 17 marzo 2008 @ 19:54 | Rispondi

  4. Sei riuscita a commuovermi. Non che ci voglia molto, in verità.

    Commento di Gang(l)io — 17 marzo 2008 @ 20:27 | Rispondi

  5. Grande dedica ad una grande donna, un fiore di acciaio, ma tenerissimo fiore Audrey e a tutte quelle grandi donne che fanno parte delle tue radici cara Maria Teresa, anche tu fiore d’acciaio, a maggior ragione perchè nata da altri fiori impavidi.
    Queste donne rendono il mondo colorato e ridente, danno coraggio e commuovono, ci spingono e ci trattengono tra le loro braccia, ci comprendono e soffrono le stesse ingiustizie che soffriamo noi.
    E’ stato tanto bello leggere questo post, proprio perchè è nato da un grande pensiero e da una grande sensibilità.
    Maria Teresa e Sara è bello essere donne proprio perchè esistete voi….
    Rossaura

    Commento di luciindescai — 17 marzo 2008 @ 20:52 | Rispondi

  6. Un post molto bello.

    Senza le donne l’inizio della nostra vita sarebbe privo di soccorso, il mezzo senza piacere e la fine senza consolazione.

    Giuseppe

    Commento di WebLogin — 17 marzo 2008 @ 21:04 | Rispondi

  7. @ Carlo
    Per fortuna ci siono uomini come te che sanno riconoscere e apprezzare ciò che ci rende diversi e complementari… speriamo che un giorno ne incontri uno anche io 😉
    @ Audrey
    Un abbraccione
    @ Lisa
    Sei una mamma fortissima, continua così
    @ Ganglio
    mi sono commossa io per il tuo commento, non sei uno che scrive parole a vanvera, grazie…
    @ Luci
    è bello essere donne perchè esistiamo tutte…
    @ Giuseppe
    senza di voi anche per noi non sarebbe un granchè 😉

    Commento di mt70 — 17 marzo 2008 @ 22:06 | Rispondi

  8. Molto delicato.. :-))

    Commento di Loreanne — 17 marzo 2008 @ 22:15 | Rispondi

  9. un post meraviglioso e poetico, un regalo dolcissimo a tutte le donne.
    grazie per averci ricordato come siamo

    Commento di annuska62 — 17 marzo 2008 @ 22:26 | Rispondi

  10. Quello che siamo, un inscindibile miscuglio di dolcezza e forza, di comprensione e fermezza, di accettazione e volontà: sante parole.

    Un abbraccio
    Marisa

    Commento di marisauno — 18 marzo 2008 @ 00:17 | Rispondi

  11. @ Loreanne
    🙂
    @ Annuska
    grazie a te…
    @ Marisa
    Rinnovo quanto detto a Lisa, ogni donna come te è un patrimonio enorme…

    Commento di mt70 — 18 marzo 2008 @ 06:47 | Rispondi


RSS feed for comments on this post. TrackBack URI

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Blog su WordPress.com.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: