Lettere Al Futuro

25 marzo 2008

” IL CASO -La pace di Pasqua cancella l’aborto ”

Filed under: DemocraziaAlFuturo — adriano49 @ 07:04

p8200051.jpg dal ” Il Gazzettino ” del 25/03/08 Cronaca di Pn

Hanno reiterato la promessa:
la loro figlia quindicenne potrà
tenere il bambino, potrà
frequentare il suo ragazzo,
un albanese di 21 anni e una
volta nato il nipote aiuteranno
la coppia affinché il bimbo
possa crescere serenamente.
E lo hanno fatto il giorno di
Pasqua, lontano dai riflettori
mediatici, in casa loro nel
corso di una giornata che è
servita a ricomporre una situazione
che sembrava compromessa.
Non ci sarà alcun
aborto e – anche se mancano
più o meno sei mesi al parto –
c’è la concreta
possibilità che
una storia nata
male possa invece
finire nel modo
migliore. «Da
quanto ho saputo –
spiega l’avvocato
Laura Ferretti
che ha seguito la
ragazza che si era rivolta a lei
perchè i genitori insistevano
nel volerla far abortire dopo
che un anno e mezzo fa aveva
già dato alla luce un altro
bambino dato in adozione –
Pasqua è trascorsa in serenità.
Al pranzo oltre ai genitori
e alla giovane c’era anche il
fidanzato e futuro papà. Hanno
guardato la televisione,
hanno parlato del futuro e
quello che è più importante i
genitori hanno reiterato la
promessa fatta alcuni giorni
prima. La mia assistita avrà
il bambino e nessuno parlerà
più di aborto». Al di là delle
promesse, comunque importanti,
il tempo utile
per interrompere
la gravidanza scade
più o meno a
metà settimana e
quindi il rischio di
abortire è del tutto
scongiurato.
Annunci

1 commento »

  1. La figlia di alcuni miei amici si è trovata in condizioni analoghe all’età di diciassatte anni. Nessuno ha voluto per lei l’aborto ed è stata per i genitori davvero molto difficile, ma ora sono giovani nonni del bellissimo Riccardo, che è un giovanottone di cinque anni! Certo Ric sta più con i nonni che con la mamma che continua gli studi per laurearsi a breve, però sono tutti molto sereni.

    E’ stato davvero duro, soprattutto per i miei amici perchè lei era appena una ragazzina, ma ora tutto è superato.

    E’ un grande bene che i genitori della quindicenne si siano assunti il compito di aiutarla; e forse farebbero bene, come dice Abagnomaria, ad educarla ad una maggiore responsabilità, anche nei confronti di un eventuale matrimonio con il padre del bimbo.

    Commento di violainevercors — 25 marzo 2008 @ 09:28 | Rispondi


RSS feed for comments on this post. TrackBack URI

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Blog su WordPress.com.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: