Lettere Al Futuro

1 aprile 2008

” Un silenzio assordante. Per paura, … “

Filed under: 1 — adriano49 @ 16:05

dal ” Il Gazzettino  ” edizione  di martedi 01/04/08 cronaca di Padova

Un silenzio assordante. Per paura, per vergogna e anche per amore verso il proprio compagno. Gli episodi di violenza, fisica, sessuale o verso il proprio compagno. Gli episodi di violenza, fisica, sessuale o psicologica, che si verificano in massima parte tra le mura domestiche,nel 90\% dei casi non vengono denunciati. Perchè la donna giustifica e sopporta e, quando non ce la fa proprio più, può giungere a rispondere alla violenza con la violenza, come nel caso di Angela che a Rossano Veneto ha ucciso il marito a colpi di accetta. Tenuto conto che il Veneto è tra le regioni italiane in cui i casi di violenza sono numericamente superiori rispetto alla media nazionale, per iniziativa dell’Ateneo e del Comune di Padova, nell’aula magna del Bo si è tenuto il convegno dal titolo Uscire dal silenzio. L’impegno in rete contro la violenza sulle donne, per prendere in esame un fenomeno, che si configura come un problema sociale. La professoressa Anna Aprile ha spiegato che nell’Istituto di medicina legale dell’università di Padova, dove lavora, oltre a fare perizie per dare risposte giuridiche, si attua una partecipazione in ambito clinico, al momento dei primi accertamenti, per capire la dinamica con cui si sono svolti determinati fatti, cercando anche di decodificare, quando la violenza ètenuta nascosta, certi sintomi, come, per esempio, il mal di pancia o il mal di testa.Catia Zanforlin, ufficile di Polizia giudiziaria, ha ricordato che, a seconda della richiesta di aiuto, vengono attivate in città diverse strutture, in rete, per cui la donna, in certi casi, viene accolta e accompagnata alla denuncia della violenza subita. «Le donne che si rivolgono a noi – ha fatto sapere Patrizia Zantedeschi, responsabile di Sportello donna e Centro Donne dal mondo del Comune di Padova – chiedono: ‘Portatemi via da là’, dalla casa, dalla famiglia che è diventata un inferno, ma non abbiamo soluzioni magiche, perciò bisogna predisporre dei protocolli operativi perchè le donne vedano riconosciuti i propri diritti fondamentali» Milvia Boselli, presidente del Consiglio comunale ha parlato di «un dramma che non conosce culture, estrazione sociale, geografia», come ha dimostrato l’attrice Nicoletta Maragno, leggendo nel corso del convegno,storie emotivamente coinvolgenti di donne maltratte nel mondo occidentale e in quello orientale. Boselli ha annunciato che per istituzionalizzare la rete che già esistente in città, il Comune ha presentato un progetto al Ministero delle Pari Opportunità, che ha inserito nella finanziaria un fondo di 20 milioni di euro l’anno, per un piano di accoglienza, prevenzione e reinserimento di donne vittime di violenza. «Il progetto, che abbiamo chiamato ‘Dorotea’, una delle città invisibili di Calvino, coinvolge oltre al Comune, la Provincia, l’Usl 16 e l’Azienda ospedaliera, le Usl 15 e 17, associazioni e cooperative. Una rete di soggetti istituzionali e del privato sociale, per sostenere le donne, vittime di violenza, per promuovere la formazione degli operatori e la diffusione della cultura del rispetto.nsomma lavoreremo insieme, per una battaglia di civiltà».    Maria Pia Codato

Annunci

1 commento »

  1. Quanto vorrei svegliarmi un giorno e non sentire parlare piu’ di violenze sulle donne, sui bambini, ecco qui servirebbe una moratoria

    MAI PIU’ VIOLENZA!

    Commento di annuska62 — 4 aprile 2008 @ 20:26 | Rispondi


RSS feed for comments on this post. TrackBack URI

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Blog su WordPress.com.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: