Lettere Al Futuro

4 aprile 2008

“«Non mi risulta che in quella classe ci fossero delle situazioni di grave disagio» ”

Filed under: giovani — adriano49 @ 15:59

ultime-di-settembre-2006-036.jpg foto by Adriano ( Natura 2006 )

dal ” Il Gazzettino ” di venerdì 04/04/08 – cronaca di Treviso

«Nessuna collaborazione 

da parte degli insegnanti» 

Parla il papà del piccolo picchiato a scuola 

perchè figlio di una napoletana –

«Gli ispettori verificheranno i fatti di bullismo 
denunciati. Ho già chiesto una relazione» 
A disporre il provvedimento, la Direzione Generale dell’Ufficio 
Scolastico Regionale per il Veneto, emanazione 
diretta del Ministero della Pubblica Istruzione.

«Non mi risulta che in quella classe ci fossero delle situazioni di grave disagio»
“Mia figlia era a scuola con quel bambino ma non mi ha mai parlato di situazioni critiche;
posso garantire che dei problemi di integrazione ne so qualcosa”.
A parlare è Ivan Moro rappresentante dell’interclasse ma soprattutto
un personaggio conosciutissimo a Castione per il suo impegno costante verso gli altri.
Di mamma pugliese, ha vissuto in Sudafrica fino all’età di quattordici
anni prima di venire abitare a Castione con la famiglia.
So cosa significa integrazione ed anche razzismo e posso assicurare
che a Castione non ci sono di questi problemi. Qui, tutti
cercano di aiutare gli altri e c’è una sinergia tra scuola, parrocchia, Comune”.
Sul caso specifico, Ivan pare non avere dubbi:” Mi sono informato un po’ da
tutti e tutti cadono dalle nuvole. Ho parlato anche
con mia figlia che andava a scuola con il bambino e mi ha assicurato
che non le risultano situazioni particolarmente gravi come
quelle descritte. Figuratevi che proprio all’inizio dell’anno, quando ancora
questa situazione non si era creata quindi al di fuori di
ogni dubbio, avevo mandato una lettera a tutti i genitori per invitarli a
collaborare e controllare i bambini anche in riferimento al
bullismo; e mi sembra l’abbiano recepita”.
E per quanto concerne i vari consigli interclasse il problema era emerso?
“No, mai. Sappiamo che i bambini sono vivaci ma qui il discorso
è diverso. Mi sorprende che nessuno ne abbia parlato. Se mi
avessero informato avremmo tentato in tutti i modi di intervenire”.
G.Z.  Castione di Loria  ( Treviso )

Annunci

1 commento »

  1. Cosa vuol dire? Che il bambino se l’è inventato? Vhe si è provocato delle ecchimosi per farsi compatire e creare un problema razziale?

    E pensare che i genitori avevano ricevuto all’inizio dell’anno scolastico una lettera di invito a controllare e collaborare….. e l’avevano anche recepita!

    Sono sconcertata. La cronaca di Treviso è sempre alla ribalta con fatti dl genere. I bambini sono bambini, non si accorgono quasi mai delle differenze, sono bambini e basta, tutti più o meno uguali, tutti più o meno diversi….. chi insegna le differenze non è un bambino.

    Quanta ipocrisia.

    Commento di Rossaura — 4 aprile 2008 @ 20:27 | Rispondi


RSS feed for comments on this post. TrackBack URI

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Blog su WordPress.com.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: