Lettere Al Futuro

14 aprile 2008

LA FORZA DELLA RAGIONE

Filed under: 1,DemocraziaAlFuturo — annuska62 @ 20:21

Complimenti. Anche per queste elezioni abbiamo consegnato l’Italia al piccolo condottiero Silvio Berlusconi.

Ringrazio sinceramente tutti quelli che hanno cercato di evitare questa catastrofe, quelli che non si sono fatti raggirare, quelli che sono andati a votare nonostante la voglia di vomitare, quelli che hanno votato PD nonostante il loro cuore fosse molto più a Sinistra , quelli che hanno cercato di fermare la Lega e le sue idee separatiste, quelli che si sono sentiti offesi  e si non indignati alle parole di Dell’Utri e di tutti i suoi amici mafiosi, insomma a tutti quelli che credono ancora nella democrazia,  nella giustizia, nella solidarieta’ (e non se ne fregano nulla del loro orticello ).

Vi ringrazio, con la morte nel cuore , regalandovi le utime parole di Salvador Allende , che spero ci aiuteranno negli anni a venire:.

Salvador Allende  11/09/1973

“….ho la certezza che al grano  che noi abbiamo seminato non si potra’ mai impedire di germogliare.Costoro hanno la forza, essi possono ridurci in schiavitu’ ma non e’ con i crmini, ne con la forza che si possono guidare dei processi sociali.

LA STORIA E’ NOSTRA SONO I POPOLI CHE LA FANNO……..

…io ritengo, che assai presto, si apriranno di nuovo le grandi strade dove passeranno gli uomini degni per costruire una societa’ migliore.

..Ho la certezza che il  NOSTRO sacrifico non sara’ vano , io ho la certezza che sara’ almeno una

LEZIONE MORALE CHE CONDANNERA’ LA FELLONIA, LA VILTA’  E IL TRADIMENTO.”

 

Ps. A tutti quelli che sono stati sostenitori del PDL & C.  per salvare i propri interessi e il prorpio orticello, auguro un felice 1929, senza ritorno.

Annunci

9 commenti »

  1. Non ho voglia di sentire, non ho voglia di leggere, non ho voglia di guardare. Io non sono capace di ringraziare, come hai fatto tu. Io non so chi ringraziare. Mi guardo intorno e vedo gente che mi assomiglia, non si può nemmeno sospettare che sia tanto diversa da me. Oltre la metà delle persone intorno a me ha votato per qualcuno che io ritenga sia il male assoluto. Mi sono illuso, leggendo la stampa estera nelle scorse settimane che qualcuno facesse tesoro di tanti pareri così autorevoli sulla catastrofe che si sarebbe abbattuta sulla nostra Italia se Berlusconi avesse vinto le elezioni. No, non è stato così. L’unica informazione che è passata è stata quella delle televisioni “a comando”. Ed ora siamo condannati – impotenti – a vedere crescere a dismisura il capitale di chi è già ricco e ci ha già dimostrato che non ha alcuno scrupolo nell’arricchirsi a discapito dei cittadini meno abbienti. Vedremo nuove leggi “ad personam”, per sanare quei reati che hanno già commesso o si preparano a commettere, ed dimenticato di sanare con le vecchie leggi. E sono stati il 50% degli italiani a scegliere questi individui. Quelli che mi camminano accanto, che dividono lo stretto spazio in un métro, quelli che stanno nei bar, nei cinema, negli ascensori… Ecco, quelli appunto. Come fanno a non capire? Mi sembrano normali. E invece sono …gli altri. Sono triste e preoccupato.
    Federico

    p.s. una nota leggera e divertente: il correttore automatico di questa finestra ha sottolineato in rosso la parola Berlusconi. Non la conosce. Mi dice…sei sicuro di non aver digitato sbagliato? Io non so proprio cosa voglia dire. Beato lui. Ho provato a digitare col destro per chiedere un suggerimento alternativo. Speravo mi dicesse “Veltroni, scrivi Veltroni!” E invece mi dice Perlustrazioni? Perlustrando? Fa lo spiritoso. Un suggeritore di correzioni un po’ zuzzurellone.

    Commento di Federico — 14 aprile 2008 @ 22:40 | Rispondi

  2. ps. di ps. Il correttore si è vendicato. Non mi ha segnalato un paio di errori di digitazione. Me ne scuso

    Commento di Federico — 14 aprile 2008 @ 22:43 | Rispondi

  3. UGUAGLIANZA, DEMOCRAZIA, LIBERTA’, FRATELLANZA, GIUSTIZIA, ONESTA’ —

    queste parole non fanno parte del vostro vocabolario e quindi …NON USATELE!!!
    Maurizio

    Commento di maurizio — 15 aprile 2008 @ 05:58 | Rispondi

  4. Abbiamo vinto!! al rogo i comunisti,mi fate pena!!Grande Umberto!!!

    Commento di dario — 15 aprile 2008 @ 09:09 | Rispondi

  5. @ Federico, non preoccuparti degli errori di digitazione, come hai visto gli errori sono altri.Non credo che ti consoli che siamo in molti a sentirci come te ( anche il suggeritore di correzioni).Mi sono sentita di ringraziare quelli che hanno creduto che qualcosa si poteva fare, perche’ lo ritengo giusto, anche se poi i risultati sono stati nefasti.
    Spero che quello in cui crediamo sia piu’ forte di ogni meschinità.
    Un triste saluto

    Commento di annuska62 — 15 aprile 2008 @ 09:14 | Rispondi

  6. @Maurizio, se queste parole non ci appartengono, non credo spetti a te dirlo.
    Sopratutto chiunque voti una fazione solo per proteggere i propri interessi, per proteggere chi legittima la mafia, chi fa parlare definendo eroe chi e’ mafioso, ti prego risparmiami i commenti, so che non serve a nulla mettere in comunicazione due universi cosi’ diversi.La vostra democrazia si vede dal commmento del tuo collega Dario. Complimenti per la tolleranza

    Commento di annuska62 — 15 aprile 2008 @ 09:21 | Rispondi

  7. @Dario, Forza, forse un giorno l’ictus si potra’ curare, speriamo nella medicina.
    In bocca al lupo, e che stavolta non crepi

    Commento di annuska62 — 15 aprile 2008 @ 09:25 | Rispondi

  8. Personalmente non sono ottimista sulla lezione morale nè sulle grandi strade che si apriranno per gli uomini degni di costruire una societa’ migliore, ritengo anzi che saranno piuttosto vicoli tortuosi.
    Dobbiamo educare diversamente le nuove generazioni, la sinistra è scomparsa grazie al voto dei giovani e ai valori discutibili che gli abbiamo presentato come modello di vita.
    Forse bisogna ricominciare daccapo, almeno proviamoci.
    Ieri mi trovavo a Bologna, ho portato il mio bambino in una piccola laterale di via Corticella (credo via Lombardi): davanti a una piccola palazzina c’è una lapide che racconta della resistenza eroica dei partigiani che vi erano dentro, della morte di un ragazzo e di un austriaco sconosciuto. Gli ho raccontato della dittatura, della guerra, della Resistenza, delle città che erano diventate cumuli di macerie, dei bambini che vagavano dispersi e di queste eroiche persone a cui dobbiamo il nostro presente.
    Forse dovremmo dare più peso alla memoria, senza accontentarci di quello che fanno a scuola, recuperare le storie dei nostri nonni e trasmetterle prima che vadano perdute per sempre.

    Commento di marisauno — 16 aprile 2008 @ 09:28 | Rispondi

  9. Non bisogna lasciare che la nostra rabbia, la nostra tristezza, spazzi via la speranza, soprattutto per loro, per i nostri figli.
    E’indubbio che dovremmo lavorare ancora più duramente per “dare valore e recuperare” la memoria, perchè solo questo potrà essere il nostro punto di partenza, nella prospettiva che il mondo possa finalmente migliorare per tutti. Noto con piacere, che non solo l’unica a girare per il mondo facendo da Cicerone (dalle più piccole cose alle più importanti) con la speranza che un giorno mia figlia mi ringrazi per quello che le ho trasmesso
    Un saluto da una piccolo “guida” della memoria a una sicuramente molto più in gamba

    Commento di annuska62 — 16 aprile 2008 @ 09:59 | Rispondi


RSS feed for comments on this post. TrackBack URI

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Crea un sito o un blog gratuitamente presso WordPress.com.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: