Lettere Al Futuro

19 aprile 2008

Un’originale rivisitazione del mito della caverna…

Filed under: PuntoD'Incontro — violainevercors @ 12:00
Tags:

 

 

Un post di AmicusPlato, che riporta il sempre attuale mito della caverna di platonica memoria, mi ha ricordato un’altra caverna di cui ho letto tempo fa.

Provo a ricordare perché non trovo un link cui rimandare.

 

Ci troviamo da giorni in una lunghissima grotta alla ricerca di un’uscita.

Camminiamo, camminiamo al buio e siamo sul punto di perdere ogni speranza di salvezza.

A un certo punto, lontano lontano, un puntino, un piccolissimo chiarore.

 

Qual è l’atteggiamento più ragionevole davanti a quel lieve barlume?

 

Volgere lo sguardo verso quel presentimento di luce e dirigersi decisamente verso di esso nonostante la distanza, oppure volgere le spalle ad esso e tornarsene indietro?

 

Mi pare che la posizione più ragionevole sia offerta dalla prima risposta.

 

Eppure, se questo è comprensibile quando si parla della sopravvivenza fisica, diventa fonte di complicazioni quando ci si trova nel tunnel psicologico di chi è alla ricerca di un vero gusto, di una vera bellezza della vita.


Il presentimento della bellezza, se non addirittura la bellezza stessa, trova in noi una volontà troppo indebolita per essere preso sul serio. Eppure si tratta dell’unica vita che abbiamo! Ma, misteriosamente, la nostra libertà è capace di resistere anche alla bellezza. E così ci priviamo non solo della bellezza, ma anche delle vere gioie che rendono la vita degna di essere vissuta.

Annunci

2 commenti »

  1. Suggestiva interpretazione! La luce della verità, o anche il solo barlume, ci dovrebbe spingere a cercare nella direzione giusta, piuttosto che rimanere incatenati a pregiudizi e stereotipi, che ci lasciano nel buio dell’errore.

    Amicusplato

    Commento di amicusplato — 19 aprile 2008 @ 21:10 | Rispondi

  2. Grazie Amicus!

    Il guaio è che non è automatico il fatto che aderiamo immediatamente all’evidenza della verità: c’è una forza misteriosa dentro di noi che ci blocca con l’ambiguità del dubbio, con la paura del rischio, con il sospetto verso ciò che ancora non conosciamo ed è più facile accantonare, censurandola, l’attesa della bellezza…

    Commento di violainevercors — 20 aprile 2008 @ 05:48 | Rispondi


RSS feed for comments on this post. TrackBack URI

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Blog su WordPress.com.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: