Lettere Al Futuro

4 maggio 2008

Bambini precoci: smesso il ciuccio sono già pronti per il cellulare

Filed under: PuntoD'Incontro — adriano49 @ 08:58
Tra i bambini da 6 a 10 anni, uno su 4 ha il telefonino: tra gli adolescenti sono 9 su 10
Ricerca dell’Istat sull’uso dei media e delle telecomunicazioni su un campione di 20mila famiglie italiane 

 

Roma

Si concentrano sui videogiochi, inviano Sms, fanno fotografie, ma soprattutto chiamano e vengono chiamati da genitori, fratelli, sorelle e parenti vari. Sono i bambini italiani (tra i 6 e 10 anni) che usano il cellulare, oltre uno su quattro (28,7\%). In sostanza un specie di ciuccio elettronico sostitutivo del ciuccio vero da succhiare da neonato. O qualcosa di simile. È solo uno dei dati contenuti nella ricerca realizzata dall’Istat su «L’uso dei media e del cellulare in Italia», condotta su un campione di circa 20mila famiglie, da cui arriva una nuova conferma sul ruolo sempre più centrale del telefonino, in tasca al 77\% degli italiani e al 93\% degli adolescenti.

CHIAMANO MAMMA – Lasciati da parte pallone e bambole, oltre un bambino su quattro (il 28,7\%) usa il telefono cellulare: in massima parte (72\%) viene utilizzato per essere più facilmente in contatto con i genitori e gli altri familiari, ma in molti casi (34\%) è già uno strumento di comunicazione con gli amichetti. L’attrazione irresistibile, però, viene esercitata anche dai videgiochi (li usa il 38\%), dagli sms e della fotocamera digitale.

ADOLESCENTI – Difficile trovare un teenager senza il cellulare in tasca. Secondo l’Istat non può farne a meno il 93\% dei ragazzi tra i 15 e i 17 anni, il 94\% di quelli tra 18 e 19 anni e l’80\% dei ragazzini tra 11 e 14 anni. Anche per i gli adolescenti il contatto con la famiglia è tra i motivi di maggior uso del cellulare, ma parlare con gli amici diventa sempre più importante con il crescere dell’età: più che chiamare, però, è il messaggino il vero re delle comunicazioni. L’invio e la ricezione di Sms (o anche di Mms) è infatti la funzione più gettonata in tutte e tre le classi di età, seguita dalla fotocamera, dai videogiochi e dalla possibilità di scaricare suonerie e loghi.

DONNE – Le donne che usano il cellulare, soprattutto quando si va avanti con l’età, sono tuttora meno degli uomini (il 74\% del totale rispetto all’81\% dei maschi). Differenze che non sorprendono si notano poi nei motivi per cui il telefonino viene utilizzato: le donne, infatti, lo usano più degli uomini per essere in contatto con la famiglia e molto meno per ragioni di lavoro. Inoltre una su quattro, con il cellulare in tasca, si sente più sicura.

NUOVE FUNZIONI – In generale, non tenendo conto dell’età, gli italiani al telefonino parlano, ‘messaggiano’, al massimo fanno foto e utilizzano funzioni di base come l’agenda, la sveglia e la calcolatrice. Le ‘diavolerie’ più avanzate, invece, vengono sostanzialmente ignorate: l’accesso a Internet è usato solo dal 2,9\%, l’e-mail dal 2,2\%, la possibilità di fare acquisti o consultare servizi finanziari appena dallo 0,2\%.

DIFFUSIONE – Il cellulare, dice lo studio dell’Istat, ha subito negli ultimi sei anni una grande diffusione, passando da una penetrazione del 58\% tra le persone di oltre 11 anni nel 2000 all’80\% del 2006. Si sono affievolite anche tutte le differenze di genere, età, territorio, titolo di studio: basti pensare che nella fascia 25-44 anni l’uso del cellulare è aumentato tra i laureati di circa 10 punti percentuali, mentre tra le persone con la licenza elementare o nessun titolo l’incremento è stato di oltre 27 punti.

Da ” Il Gazzettino ” di Sabato 03/05/2008 – cronaca Nazionale

Annunci

1 commento »

  1. è una inutile guerra….i papà vogliono che i loro bambini ” prendano ” da lo più in fretta possibile……le mammine desiderano fortemente che le figliolette velocemente diventino ” simili alla mamma, anzi meglio “……più smaliziate, più provocanti….per avere maggior successo……e poco importa se diventano anche e soprattutto precocemente più p…….! importante e imperativo è : assolutamente ottenere i favori di gente che conta……..si, contano come numero di ” prede ” catturate e ” usate ” le povere ragazzine mandate al macello dalle loro mamme stolte….! ma se chiediamo un pò in giro, da quasi tutti gli angoli dell’universo mondo dell’uomo, si sente echeggiare la più stupida, la più irrazionale, la più insulsa frase che una bocca attaccata ad un cervello senziente possa pronunciare : ” INDIETRO NON SI TORNA..!!! “……..e quindi avanti tutta…..a 6 anni diamo il cellulare ai bambini….poi arriva l’ormai doverosa ” separazione ” tra papà e mamma, che si contendono la casa matrimoniale per portarvi il rispettivo amante conosciuto assolutamente ” per caso….è successo….! “…..così con i cellulari si può continuare ad essere ” buoni genitori “…..!!! e poi giù colpi bassi alla già precaria salute mentale dei ragazzini a colpi di abiti firmati…..vacanze esclusive…..portafogli sempre ben rifornito….tutti gli agi, le comodità….sempre tutto, sempre di più….” loro non devono patire ciò che abbiamo patito noi ” ….e così gli si fa patire un inferno psicologico ben peggiore…..! si, perchè questi ragazzi, al primo intoppo non avranno la capacità di reagire come si converebbe in certi casi, e inesorabilmente, in grossa percentuale cominciano il neppure troppo lento cammino verso il baratro delle droghe….della mini prostituzione ( la maggior parte dei giovani, oggi, non considera il rapporto orale come sesso….! )…….e via sempre più in basso…..verso la fine….però ” INDIETRO NON SI TORNA…! “…………..BRAVI….ANDATE AVANTI….

    Commento di Giuseppe — 2 settembre 2009 @ 10:51 | Rispondi


RSS feed for comments on this post. TrackBack URI

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Crea un sito o un blog gratuitamente presso WordPress.com.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: