Lettere Al Futuro

4 maggio 2008

Escluso dai trapianti chi usa cannabis -Esclusi dalle liste di attesa per i trapianti,i pazienti che fanno uso di cannabis, anche per fine terapeutico.

Filed under: PuntoD'Incontro — adriano49 @ 09:50

Non esistono statistiche ufficiali su quanti siano i casi di questo genere, ma già 2 pazienti, a causa di questo criterio sarebbero morti. 

In alcuni ospedali americani, a quanto pare, hanno deciso di restringere i criteri di ammissione alle liste dei trapianti.
Infatti vengono esclusi i pazienti che fanno uso di cannabis, anche per fine terapeutico, perchè potrebbe esserci il rischio che si droghino.

Gli antiproibizionisti già sono sul piede di guerra, visto che a causa di questo nuovo criterio, almeno due pazienti, in Oregon e in California, sono morti.
A far scattare questa severità, la scarsità di organi disponibili per i trapianti, dunque lo United Network for Organ Sharing (l’ente che gestisce le procedure riguardanti la donazione) lascia ad ogni singolo ospedale la libertà di autogestire i criteri di ammissione alle liste.

Le persone che fanno uso di cannabis, sono escluse dai trapianti perchè dimostrano una propensione a drograsi e, a detta del chirurgo Jorge Reyes, specializzato in trapianti di fegato, “il rischio è che i pazienti che l’hanno usata una volta non siano più in grado di smettere“.
Inoltre, dal punto di vista strettamente medico, farsi una canna dopo un trapianto è estremamente pericoloso, in quanto i medicinali che i pazienti assumono per evitare il rigetto, aumentano le probabilità di contrarre l’aspergillosi, un’infezione spesso fatale, causata da una muffa che si può trovare nella marijuana e nel tabacco.

Tra l’altro, in alcuni stati degli Usa, sono addirittura i medici stessi a prescrivere con funzione antidolorifica, i cannabinoidi. E anche a questi pazienti, seppur in regola con la legge, viene negata la passibilità di un trapianto.

L’Associated Press racconta ad esempio la storia di Timothy Garon, 56 anni, in fin di vita a causa dell’epatite C.
Avrebbe bisogno di un nuovo fegato, ma l’ospedale universitario di Seattle lo ha escluso dalla lista perché, seguendo le prescrizioni del suo medico, aveva fatto uso di marijuana. Non esistono statistiche ufficiali su quanti siano i casi di questo genere.

Articolo tratto da :Redazione Disabili.com
http://www.disabili.com
on-line dal 1999!
insieme oltre le barriere!

Annunci

Lascia un commento »

Non c'è ancora nessun commento.

RSS feed for comments on this post. TrackBack URI

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Crea un sito o un blog gratuitamente presso WordPress.com.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: