Lettere Al Futuro

30 maggio 2008

CAMPAGNO SI, COMPAGNO NO, COMPAGNO UN CAZ….

Filed under: 1 — annuska62 @ 22:01

compagno-si-compagno-no-compagno-un-cazzo-ricky-gianco click

Essere di sinistra ai giorni nostri, assume un significato decisamente diverso da quello che poteva avere nel  secolo scorso. I fatti di Pigneto lo dimostrano.Se permettete non posso ritenermi di sinistra come si identifica l’autore dell’insano gesto, sara’ che ho un’idea ben precisa di cio’ che è destra e di cio’ che e’ sinistra, e non posso pensare che un tatuaggio di Ernesto Guevara , posso dar credito ad un’identità decisamente di sinistra del sig. Dario Chianelli, (un po’ come se un tatuaggio  di Clooney sul mio fondo schiena, provasse una relazione intima con il suddetto).

Per dimostrare la nostra fede politica, credo non basti un disegno.

ESSERE DI SINISTRA

Essere di sinistra e’ essere proiettati verso il futuro, credere nell’uomo e nelle sue possibilita’ di evolversi.

Essere di sinistra vuol dire credere nella collaborazione, nella non violenza, in una giustizia che non conosce confini.

Essere di sinistra vuol dire essere al fianco dei più deboli, degli emarginati, credere nella possibilità di riscatto dell’uomo in quanto tale

Essere di sinistra vuol dire combattere per l’uguaglianza, combattere contro il razzismo, combattere contro la mafia senza scendere a compromessi

Essere di sinistra vuol dire combattere una mentalita’ egoista, una mentalità retrograda, una mentalità che  si regge sui sopprusi e sulle violenze

Essere di sinistra è avere un alto senso critico, e’ allontanarsi dall’idea di totalitarismo perche’ non corrisponde ai principi fondamentali della sinistra stessa

Essere di sinistra e’ limitarsi come individuo lasciando posto alla collettivita’

Essere di sinistra e’ avere una concezione piu’ ampia del mondo e una coscienza piu’ vicina alla natura

E allora ditemi perche’ mi ritrovo tutti i giorni  

………………..    ACCERCHIATA DALLA DESTRA? 

 

 

Annunci

Crea un sito o un blog gratuitamente presso WordPress.com.