Lettere Al Futuro

20 giugno 2008

Da sei giorni bloccato nella vasca sopravvive bevendo dalla doccia

Filed under: 1 — adriano49 @ 14:28

È sopravvissuto sei giorni senza cibo, bloccato

nella vasca da bagno, sorseggiando acqua dal

tubo della doccia. Enea Domenighini, classe

1927, ingegnere ed ex insegnante del Malignani,

era bloccato da venerdì. Non poteva muoversi

per un improvviso problema

alle gambe. Ma non si è perso

d’animo. «Sapevo che senza

cibo non sarei morto e che dovevo

continuare a bere», ha detto

ai soccorritori del 118, dei vigili

del fuoco e della Volante che ieri

mattina lo hanno soccorso grazie

agli amici del “Bar Gorizia”

di Udine, dove l’ingegnere è un

cliente abituale e la sua assenza

non è passata inosservata.

In via Gorizia, dove l’anziano abita, ieri gli

udinesi hanno dimostrato che in città esiste

ancora un controllo sociale che impedisce agli

anziani di perdersi nei meandri dell’anonimato

e dell’indifferenza. Hanno vinto la solidarietà

di quartiere, le regole di buon vicinato e

l’affetto di cui ha saputo circondarsi Enea Domenighini.

«Non lo vedevo da qualche giorno –

racconta Norma Nassinvera, la proprietaria

del “Bar Gorizia” – anche una commessa del

supermercato dove l’ingegnere va di solito a

fare la spesa non lo vedeva da giovedì scorso».

Quando non stava bene, l’anziano era solito

telefonare al supermercato e si faceva portare

la spesa a casa. «Ho chiamato un ragazzo che

lavora al distributore di benzina qui a fianco –

prosegue la barista – e siamo andati a casa sua.

Abbiamo bussato e l’abbiamo chiamato, ma

nessuno rispondeva». Sempre più preoccupata

la signora Norma ha chiesto al ragazzo di scavalcare

il muretto della casa di Domenighini

per guardare in casa attraverso le finestre. Ma

le tapparelle erano chiuse. «In garage c’erano

le auto, allora sono rientrata in bar e ho chiamato

il 113 perchè ho capito che

poteva essere successo qualcosa di grave».

I poliziotti della Squadra Volante

hanno subito chiamato i

vigili del fuoco. «Sono qui», ha

gridato l’ottantunenne quando

ha sentito i rumori all’ingresso.

Era nella vasca da bagno. «Mi si

è bloccata una gamba, non riuscivo

più a uscire», ha spiegato.

In tutti questi giorni non si è mai lasciato

andare. È riuscito a recuperare qualche indumento

lasciato ai piedi della vasca prima di

fare il bagno. Poi ha smontato l’erogatore della

doccia, così da poter bere dal tubo con maggior

facilità. Era tranquillo, lucido. Il personale

medico ha comunque preferito portarlo in

ospedale per qualche accertamento.

«Io ancora non l’ho visto – racconta la donna

che ha mobilitato i soccorsi – ma nei prossimi

giorni andrò a trovarlo in ospedale». La signora

Norma ha raccontato l’episodio con le lacrime

agli occhi, provando un’estrema tenerezza

verso l’anziano che vive solo e di prendere una

badante non vuol proprio saperne. «Per fortuna

è finito tutto bene», sospira. Grazie ai buoni

vicini di casa.

Lisa Zancaner ( il Gazzettino “ cronaca di Udine di venerdì 20/06/2008 )

Annunci

1 commento »

  1. I like the valuable info you provide in your articles.
    I’ll bookmark your weblog and check again here regularly. I’m quite
    sure I’ll learn many new stuff right here! Best of luck for the next!

    Commento di fat loss factor review — 28 maggio 2013 @ 10:54 | Rispondi


RSS feed for comments on this post. TrackBack URI

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Crea un sito o un blog gratuitamente presso WordPress.com.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: