Lettere Al Futuro

22 ottobre 2008

A Santorso le straniere imparano a pedalare.. e pedalando imparano….

Filed under: PuntoD'Incontro — adriano49 @ 08:57

    

22ottobre

Pedalare è un po’ come nuotare. A

qualcuno riesce facile. Per altri è un’ impresa.

Soprattutto se è straniero, nato in un Paese

dove il traffico su due ruote è sconosciuto,

oppure riservato solo a qualcuno. «Molte donne

africane non sanno andare in bicicletta, e

allora pensiamo che sia meglio spiegare loro

come si fa: per la libertà di muoversi, e per i

conti di casa» racconta Gabriella Battistella,

che oltre a insegnare in una scuola materna

del Tretto – sopra Schio – è presidentessa dell’associazione

Filò di Colori, nata a Santorso nel 2005 per facilitare il

dialogo fra i popoli.

«Da un pezzo continuavamo a tirare fuori la storia della bici

con le nostre amiche senegalesi e marocchine – chiarisce la

signora Gabriella – perché vedevamo quanto limitata fosse

la loro vita di donne e dimadri, costrette a pagare due euro

al giorno per andare fino a Schio in bus e tornare. Finché un

bel giorno si è deciso di organizzare questo corso gestito da

volontarie, e abbiamo visto che avevamo ragione: le straniere

vengono, e imparano ad andare con le loro gambe». Il

che non succede quasi mai la prima volta, perché una persona

adulta fa più fatica di un bambino ad

assimilare certi movimenti, e perché una donna

nata nel Sud del mondo deve vincere varie

resistenze prima dimontare in sella. Problemi

che le amiche del Filò dei Colori hanno iniziato

a risolvere nelle prime lezioni, tenutesi, fra

qualche capitombolo, dentro il parco di Villa

Rossi messo a disposizione dal Comune. «Se

qualcuno ha una vecchia bici da regalarci, fa

la nostra felicità – conclude la presidentessa –

così come molto gradita sarebbe una cyclette,

l’ideale per aiutare qualcuno a prendere confidenza con il

mezzo senza la paura di cadere».

D’altra parte, tutti insegnano e tutti apprendono in questa

associazione dell’Alto Vicentino, che organizza corsi di italiano

e favorisce gli scambi di esperienze fra persone nate a

migliaia di miglia di distanza. Modello esportabile ovunque,

in un territorio dove su due ruote ci si sposta in senso fisico

e culturale. Lo rammenta l’associazione Tuttinbici, proponendo

per domenica 26 ottobre a Vicenza una festosa “Pedalata

di regolarità a squadre” (informazioni al

3473836819).

 

Stefano Ferrio  da ( Il Gazzettino “ cronaca di Vicenza del 22/10/08 )

Annunci

1 commento »

  1. Bellissima iniziativa e ottima segnalazione ^_^
    un caro saluto, Lisa

    Commento di Lisa72 — 22 ottobre 2008 @ 13:09 | Rispondi


RSS feed for comments on this post. TrackBack URI

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Blog su WordPress.com.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: