Lettere Al Futuro

9 dicembre 2008

LE CELLULE STAMINALI – Volantini in quattro lingue distribuiti in ospedale per invitare le donne a donare il sangue del cordone ombelicale

Filed under: PuntoD'Incontro — adriano49 @ 09:46

Un appello formulato in quattro lingue:

donate il sangue del cordone ombelicale.

L’invito è contenuto in centinaia di volantini

in italiano, inglese, francese, spagnolo distribuiti

in Azienda ospedaliera da ostetriche e

ginecologi a tutte le donne in gravidanza italiane

ed extracomunitarie. Si vuole così andare ad

incrementare l’attività della Banca del sangue

di cordone, risorsa preziosa capace di salvare

una vita.

“Un sempre maggior numero di patologie quali

leucemie, malattie metaboliche, talassemie, possono essere

curate – si legge nel foglietto – con il trapianto di cellule

staminali ematopoietiche, quelle cellule che danno origine ai

diversi componenti del sangue e si trovano nelmidollo osseo”.

Mentre per le popolazioni occidentali la compatibilità tra

donatore e ricevente è di 1 a 200 mila circa, per gli extracomuniatari

è di 1 a un milione ed oltre. Perciò la Banca da

tempo ha attivato una sezione dedicata ad etnie diverse dalla

nostra e ha stampato informative in lingua. Il prelievo avviene

direttamente in sala parto, subito dopo la chiusura e la

recisione del cordone ombelicale, quando il neonato è già

affidato alle cure dell’ostetrica o del pediatria.

Mentre la placenta è ancora in sede, si collega

sterilmente il cordone con un’apposita sacca

dove il sangue viene raccolto senza che il procedimento

comporti alcun fastidio per la mamma.

La sacca è poi inviata alla Banca del sangue

di cordone dove, se idonea, viene congelata

e conservata a -196˚C.

Per diventare donatrici, le mamme devono essere

disposte ad incontrare, almeno due mesi

prima del parto, un medico che raccoglie

l’anamnesi familiare e personale, quindi a sottoporsi al momento

del parto ad un prelievo di sangue, infine ad effettuare

sei mesi dopo un altro prelievo per escludere eventuali infezioni

contratte negli ultimi mesi di gravidanza. La donazione

è libera e anonima (info 049.8211480). Intanto nei giorni

scorsi il questore Luigi Savina. insieme ad alcuni agenti della

Polizia di Stato, accompagnati dal dg Cestrone, dai professoristo

Carli, Basso e Zanesco, ha visitato, su invito della volontaria

Chiara Azzena, il centro di Oncoematologia pediatrica

regalando ai bimbi malati zainetti, gadgets e frutta fresca.

F.Capp. da ” Il Gazzettino ” cronaca di Pd del 9/12/08

 

     
             

 

 

 

 
Annunci

1 commento »

  1. Una iniziativa importantissima, sicuramente avrei accettato di donare il sangue del cordone ombelicale, peccato che quando ho avuto mia figlia non ci fosse ancora questa iniziativa.
    Un saluto mattutino

    Commento di annuska62 — 10 dicembre 2008 @ 09:52 | Rispondi


RSS feed for comments on this post. TrackBack URI

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Crea un sito o un blog gratuitamente presso WordPress.com.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: