Lettere Al Futuro

6 gennaio 2009

Non voglio essere complice di questo sterminio!

Filed under: Lettere — annuska62 @ 20:28

Mentre la befana svolazzava sui nostri cieli stellati per portare ai nostri figli un pò di dolci e giochi, completamenti superflui, a Gaza migliaia di bambini, si rivolgevano al cielo, pregando di non ricevere più nulla.

Esausti, da  lungi mesi di stenti e assedio, i bambini palestinesi aspettavano l’arrivo di un nuovo anno, carico di novita’.

La notizia che alcune organizzazioni umanitarie erano riuscite a rompere, via mare ,l’assedio israeliano, avevano fatto loro, ben sperare .

Ogni giorno scrutavano il mare e la terra sperando in aiuti , aspettavano e speravano.

 Si sa la diplomazia internazionale ci mette un po’ a mettersi all’opera, ma poi…..

Poi più nulla.

Loro continuavano ad aspettare,  continuavano la loro dura vita in quella striscia, dove essere bambini non è  un gioco, dove la vita non ha alcun valore, dove gli adulti decidono di toglierti  ogni diritto, ogni volonta’, ogni desiderio, dove la tua innocenza viene violata in ogni istante, dove il tuo mondo e’ costretto a soccombere per volonta’ dei grandi.

Un giorno qualcosa mutò. Lunghe strisce bianche solcarono il cielo, doni argentati calarono sulle case, universita’ ,ospedali portando boati ed infine il silenzio.Per giorni interi il cielo vomitò i suoi  ricordi, mentre bimbi pietrificati dall’orrore e dalla paura si spogliarono per sempre della loro infanzia.

Qualcuno sperava ancora, in un miracolo possibile.

Un giorno qualcosa muto’. Il cielo smise di spargere i suoi lampi accecanti, ma la terra tremo’ lo stesso . File interrotte di carri armati  sostituirono i bombardamenti. Nulla si sarebbe salvato.

Non c’era un posto dove nascondersi, il cielo era nemico, la terra era nemica, nessuno rispettava la vita.

Ogni cosa era lo specchio del destino riservato a  questi  piccoli figli dimenticati.

Ma loro sperano, aspettano e sperano .

Questa notte, qualcuno ancora piangera’, qualcuno ancora preghera’ , qualcuno si chiedera’ il perche’ di tutto questo, e tutti ci chiederanno di far cessare per sempre l’arrivo dei doni.

Annunci

4 commenti »

  1. Mi hanno tolto anche la speranza di fermare quelle iene
    Prim

    Commento di primlug — 6 gennaio 2009 @ 21:24 | Rispondi

  2. @ Primlug non possiamo perdere la speranza, proprio noi, dobbiamo avere il coraggio di rivendicare il diritto alla vita di questo popolo, non possiamo guardare da un’altra parte.

    Commento di annuska62 — 6 gennaio 2009 @ 21:38 | Rispondi

  3. Mai pensare che la guerra, anche se giustificata, non sia un crimine.( Ernest Hemingway )
    Giuste parole per far capire che ,sempre,vista da ogni angolo del mondo,la guerra è un crimine commesso da un popolo contro un altro popolo,prendendo di mezzo ,innocenti che nulla hanno a che fare con la medesima guerra.

    Commento di adriano49 — 6 gennaio 2009 @ 22:55 | Rispondi

  4. I crimini sono peggiori se perpetrati contro gli inermi. Gli ebrei lo hanno vissuto sulla loro pelle e il fatto che l’abbiano dimenticato ci fa capire che l’odio non ha tempo, nè ragione, nè spiegazione. Il genocidio non può chiamarsi in nessun altro modo, non può dirsi lotta per la sopravvivenza, non può chiamarsi lotta per la supremazia della razza ariana, non può chiamarsi ragione di stato. Il genocidio è genocidio e basta e di questo dovranno rispondere di fronte a Dio e di fronte agli uomini.
    Non ho parole in più per spiegare il mio orrore.

    Commento di rossaura — 8 gennaio 2009 @ 01:18 | Rispondi


RSS feed for comments on this post. TrackBack URI

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Crea un sito o un blog gratuitamente presso WordPress.com.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: