Lettere Al Futuro

3 febbraio 2009

Polvere di gesso

Filed under: Canzoni,Poesie — rossaurashani @ 00:58

Polvere di gesso

Io ogni mattina ascolto l’alba
e la sera il tramonto
e tutto il rumore che fa
e poi per ogni giorno che passa
faccio un segno su un muro
di questa città
perché non é il tempo che mi manca
e nemmeno l’età
Io ogni mattina quando parto
lascio aperta la mia porta
se qualcuno verrà
e poi metto polvere di gesso
sul pavimento di casa
per i passi che farà
perché quando c’é una porta aperta
di sicuro prima o dopo si sa

Io ogni sera quando torno
lascio delle tracce bianche
sulla polvere che sa
che qui non ci viene mai nessuno
e nemmeno per oggi
non ci sono novità
e poi richiudo la mia porta
per la notte e per il freddo che ci fa

Io ogni mattina ascolto l’alba
e la sera il tramonto
e tutto il rumore che fa
e poi per ogni giorno che passa
graffio un pezzo di muro
di questa città
perché non é il tempo che mi manca
e nemmeno l’età

GianMaria Testa

Annunci

6 commenti »

  1. Che bella, Ross.
    Fai bene a ricordarci che bisogna lasciare le porte aperte a tutti!

    Commento di marisauno — 3 febbraio 2009 @ 10:28 | Rispondi

  2. Ciao Ross, due post uno più bello dell’altro…

    Commento di maria teresa — 3 febbraio 2009 @ 10:31 | Rispondi

  3. Grazie, ma ho scoperto questo straordinario autore e me ne sono innamorata pressochè subito. Non per l’avvenenza ma per i temi trattati e per la profondità dell’analisi. In questa canzone mi ha colpito la solitudine aperta e non sofferta. La coscienza e la volontà di essere nella vita anche se alla fine costretto alla solitudine.
    L’immagine di questo sentimento e di questo spazio non occupato si percepisce nell’ascolto dell’alba e del tramonto i cui rumori sono solo quelli del movimento del sole e della presenza dei colori, insomma il silenzio rumoroso della natura…..
    Mi piace
    Ciao Ross

    Commento di luciindescai — 3 febbraio 2009 @ 13:11 | Rispondi

  4. “sentivi nel buio
    toccare con mano la veste
    il silenzio annegava nel suo fruscio
    alito sul collo e freddo addosso
    era lì ne sentivi il respiro
    debole e distante
    negli occhi un lampo un brivido nel cuore
    senza rumore ti seguiva passo passo
    come un bimbo disperato
    afferravi l’aria nella mano
    per sentire il suo contatto
    erano lì fantasmi del passato
    catturati dal ricordo
    dolce tristezza in un bacio
    scivolato dalle labbra e mai riavuto
    oscure presenze solo per chi non crede
    che nell’anima siamo amati da qualcuno
    nessuno o forse io sono quel niente
    che riempe ogni cuore di parole”

    You don’t know me
    http://www.scrivere.info/autoredelgiorno/index.php?poesia=54297

    Commento di Saamaya — 3 febbraio 2009 @ 22:10 | Rispondi

  5. Ross, la tua casa e’ un porto di mare, a volte la stagione non e’ delle migliori, ma c’e’ sempre qualcuno che passa di la’.
    Per la polvere di gesso ci penserei seriamente prima di metterla sul pavimento di casa, hai gia’ qualcuno che “semina” ogni
    passo che fa, e mi sa che raccogliere della polvere e’ decisamente più problematico.
    Lascia aperte la porta e anche le finestre, con l’aria entrera’ anche l’alba ed il tramonto e un nuovo giorno che verra’

    Commento di annuska62 — 3 febbraio 2009 @ 23:26 | Rispondi

  6. @ Annuska
    In realtà è un porto di mare proprio perchè tendo ad avere la porta “aperta”, e non serve che metta la polvere di gesso, me la portano a casa gli altri sopratutto quando passano sul vano scale perennemente in lavoro.
    Poi in casa c’è qualcuno che semina…. verissimo semina e non raccoglie purtroppo, ma che vuoi “son ragazzi”…. si ma la mamma non gli ha insegnato ad usare le mani e quella sono io.
    C’è nell’aria una nuova primavera 😉

    Commento di luciindescai — 4 febbraio 2009 @ 16:41 | Rispondi


RSS feed for comments on this post. TrackBack URI

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Crea un sito o un blog gratuitamente presso WordPress.com.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: