Lettere Al Futuro

10 maggio 2009

Un’arca chiamata…….TITANIC

Filed under: AngoloRelax — annuska62 @ 21:08

 

arca

 

Nulla poteva convincerlo del contrario, Dio aveva  deciso.  Bisognava creare un’ imbarcazione grande , imponente e salvare tutti i Giusti. Salvarli da questo  fiume di immigrati, di delinquenza, salvarli da una infinità di culture diverse  che  tentavano di diffondersi  in Italia .

Uomini decisi, uomini che avevano combattuto con  ogni mezzo il dilagare dell’immigrazione irregolare, lasciando  affondare i clandestini , incarcerandoli in centri di accoglienza  o riportandoli nei lager da quali erano fuggiti, per salvare questa terra, per salvare la sicurezza interna, per salvare la propria patria.

Dio capì subito che erano persone che andavano aiutate, persone tanto speciali da portarli su un terra promessa.

Costruì un’arca bellissima tutta in legno azzurra e verde, carica di ogni  confort

Creò  una lista , ci mise  per primo il  premier, le veline, i ministri, le ministre, i sottosegretari ,i  portaborse, i giudici , gli  amici mafiosi , gli amici di amici, i giornalisti insomma tutti quelli che si  prodigavano tutti i giorni per avere un mondo diverso, un mondo sicuro , un mondo fatto di persone giuste e possibilmente danarose.

Li imbarcò, velocemente  ( sicuramente seguendo i consigli di Noè, si sa le pratiche  burocratiche sono lunghe e noiose anche per un dio), li salutò  con un sorriso e con la mano alzata , li vide  partire  cantando , lasciando  per sempre l’Italia, isola di degrado  e delinquenza.

Tutti a bordo erano felici, pronti a ricominciare in una nuova terra e creare finalmente un mondo migliore, lontano  possibilmente dal quel continente infernale,  l’Africa,  dove il sole bruciava tutto, anche gli uomini.

Dio, quando concluse la sua missione, sembrò stanco, ma risollevato.Aveva fatto la sua scelta, anche se scegliere era stato così difficile.

Non so dirvi però  cosa provai, quando lo vidi allontanarsi dalla banchina del porto, con una enorme tappo di sughero sotto il braccio , sorridendo sommessamente , ma posso dirvi con certezza che mi strizzò l’occhio, mentre  veniva  intervistato , dopo che l’Arca Titanic affondò con tutto il suo carico, in quel pezzo di mare che non e’ ne italiano, ne libico riuscendo ad unire  per sempre uomini tanto diversi, ma pur sempre meritevoli.

 

tappo-sughero

Annunci

4 commenti »

  1. F A N T A S T I C A ! ! ! ! !

    ^_^

    una abbraccio… [quasi quasi ci siamo ;D ]

    Lisa

    Commento di Lisa72 — 10 maggio 2009 @ 22:04 | Rispondi

  2. 😉

    Commento di Mario — 11 maggio 2009 @ 12:52 | Rispondi

  3. Sembra che Brunetta pronunciasse queste parole “E il navigar mi fu breve…..” che Dio lo abbia in gloria.
    Ciao Ross

    Commento di rossaura — 11 maggio 2009 @ 17:03 | Rispondi

  4. il loro naufragar mi è dolce in questo mar… 😉

    Commento di riccardo gavioso — 13 maggio 2009 @ 00:18 | Rispondi


RSS feed for comments on this post. TrackBack URI

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Crea un sito o un blog gratuitamente presso WordPress.com.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: